Home » Storia della nostra Scuola

Storia della nostra Scuola

La nostra scuola, sita in via Filippo Porraneo n°5, ha avuto origine nel 1899 per rispondere alle esigenze delle famiglie e delle mamme che iniziavano a lavorare fuori casa.
E’ stata gestita per 108 anni dalle suore salesiane di Maria Ausiliatrice.
E’ nata come Ente Morale ed attualmente offre un servizio alla città ed ai paesi limitrofi.
Dal28/02/2000 con decreto n° 488/3238 è scuola paritaria.
Dal 2007, è gestita da laici che continuano l’opera educativa seguendo il carisma Salesiano.
La nostra Scuola è attenta alle necessità del territorio e alla complessità del momento storico – sociale determinato da fenomeni di mondializzazione, di pluralismo culturale a vari livelli, della cultura mass. mediale con cui la personalità del bambino deve misurarsi , dal processo di rinnovamento della Scuola Italiana.

Soggetto civile ed educativo

La scuola “Porraneo”, portatrice di una propria e riconosciuta esperienza educativa, esprime una soggettività civile , con pienezza di diritti e responsabilità.
Si configura come comunità educante,in cui gestore, operatorie genitori costituiscono il soggetto educativo unitario e sono corresponsabili, pur con funzioni diverse, nella proposta e della condizione educativa.

Scuola e Bambino

Nell’alveo della Costituzione la scuola “Porraneo” concorre alla realizzazione di un servizio pubblico , aperto cioè a tutti i bambini dai tre ai sei anni e ai due ai tre anni con la sezione Primavera, senza distinzione o discriminazione alcuna e i cui genitori, accettando il progetto educativo proprio della Scuola, richiedono di iscriverli.
Ad ogni bambino è proposto un cammino di educazione integrale, finalizzato ad una crescita globale e completa sotto il profilo corporeo, intellettuale, affettivo,sociale,spirituale e religioso.
Il servizio offerto si articola a partire dai diritti dei bambini sancita dalla costituzione e dalle dichiarazioni internazionali.

Scuola e Famiglia

La scuola “Porraneo” riconosce nella famiglia il contesto educativo primario per il bambino .
Con la sua presenza sostiene e rende possibile l’espressione concreta del diritto/ dovere dei genitori di scegliere liberamente la scuola per i propri figli, in coerenza con il proprio progetto di vita.
Pertanto essa promuove un’unità di lavoro tra gli adulti operanti nella Scuola e i genitori, nella prospettiva di rendere operativa una corresponsabilità e una compagnia solidale nell’affrontare il compito educativo, in modo tale da evitare qualsiasi possibilità di delega.
Il lavoro educativo si snoda, pertanto, con i bambini e genitori, non per i bambini e i genitori.I genitori, attraverso occasioni concrete di coinvolgimento, possono scoprire la Scuola come occasione per la propria crescita; in tal modo si costituiscono soggetto educativo vivo che concorre in modo funzionale al raggiungimento dei fini istituzionali della Scuola.

Scuola e Operatori

La nostra Scuola è strutturata fondamentalmente in comunità, costituita da un patto educativo.
In essa si realizza un processo indipendente e libero di produzione di cultura e di educazione. Vi entrano a diverso titolo, con pari dignità e nel rispetto delle vocazioni, dei ruoli e delle competenze specifiche, laici e religiose, genitori, bambini, uniti da un patto educativo, che li vede impegnati nel comune processo di formazione. Nella comunità educativa della nostra Scuola si individuano problemi e criteri, si analizzano situazioni, si identificano mete adeguate, si vive delle programmazioni rispettoagli obiettivi, alle metodologie e all’incidenza educativa anche a livello di territorio.
Alle educatrici spetta il compito della formazione integrale del bambino con il dovere di condividere e attuare il progetto educativo proprio della scuola, nelle forme e nei modi adesso consoni.
Ai propri educatori la Scuola chiede:

  • preparazione pedagogica e competenza professionale
  • maturità umana e relazionale
  • accettazione e condivisione dei valori che stanno alla base del progetto educativo della Scuola
  • consapevolezza che il compito educativo si attua attraverso la testimonianza della vita
  • disponibilità del lavoro collegiale, non solo a livello didattico, ma soprattutto educativo
  • senso del limite e disponibilità alla correzione reciproca come strumento di crescita comune
  • costante impegno nella formazione in servizio
  • atteggiamento di apertura e di disponibilità alla condivisione della responsabilità educativa con i genitori
  • attenzione al lavoro comune e condiviso tra Scuole sul territorio
  • disponibilità ad un lavoro comune con la realtà che a vario titolo interagiscono con la scuola.

Il personale ausiliario

Il personale ausiliario , fa parte della comunità educativa e svolge il proprio lavoro in sintonia con il progetto educativo della Scuola:

  • collabora con il gestore, la coordinatrice delle attività didattiche e le educatrici
  • instaura rapporti positivi con i bambini e i genitori

 

Scuola e comunità

La scuola “Porranno” si colloca all’interno di una trama di opere, caritative educative, culturali, scaturite da gruppi di adulti,cristiani e laici,che rendono manifesto il senso umano del lavoro. Una scuola di questo tipo e con questa storia vive ed opera all’interno della comunità che l’ha generata e con la quale è in costante relazione.
La Scuola “Porraneo” è legata alle realtà Parrocchiali esistenti sul territorio e continua la sua opera educativa con il carisma Salesiano che l’ha distinta dal 1899.